Condominio

Amministrazione di Condominio

Le attività di base che vengono svolte sono le seguenti:

1) rappresentare legalmente il condominio;

2) eseguire le delibere assembleari adottate in conformità alla Legge e curare l’osservanza del regolamento di condominio;

3) convocare ed eseguire n. 2 (due) assemblee annue per l’approvazione del rendiconto condominiale con impiego dell’eventuale riserva di gestione e l’approvazione del preventivo annuale di spesa con relativo riparto tra i condòmini;

4) disciplinare l’uso delle cose comuni e la prestazione dei servizi nell’interesse delle parti, in modo che ne sia assicurato il miglior godimento a tutti i condòmini;

5) riscuotere i contributi ed erogare le spese occorrenti per la manutenzione ordinaria e l’esercizio dei servizi afferenti alle parti comuni;

6) mantenere i requisiti di sicurezza essenziali dell’edificio, ponendo in atto ogni attività volta a conservare il valore patrimoniale degli immobili nel tempo;

7) mantenere un buon livello di cooperazione tra i diversi soggetti coinvolti, direttamente o indirettamente, nella gestione degli immobili, adoperandosi per evitare che sorgano dissidi e, se possibile, tentare di intervenire per ricomporli in modo bonario;

8) porre in atto ogni possibile azione al fine di risolvere, anche mediante procedure stragiudiziali di conciliazione, tutte le diatribe tra gli utenti, fra questi e l’amministratore, fra loro e i fornitori e fra tutte le parti che comunque vengano a trovarsi in condizione di conflitto nell’ambito degli immobili amministrati;

9) proporre all’assemblea adeguata copertura assicurativa dell’edificio mediante polizza globale fabbricati con eventuali garanzie accessorie;

10) gestire i reclami degli utenti;

11) fornire le informazioni alle pubbliche autorità nei limiti imposti dalle normative vigenti;

12) curare i rapporti con la Pubblica Amministrazione ed uniformare il condominio a quanto previsto dalla Legge e dalle vigenti normative in materia ordinaria, in materia di detrazioni fiscali e di sicurezza sui luoghi di lavori (L. 81/08).

13) mettere in condizioni gli utenti di poter accedere, previo appuntamento, a tutti i documenti giustificativi, durante tutto l’anno di esercizio, ed in particolar modo prima dell’approvazione del bilancio annuale e delle spese preventive con relativo riparto;

14) escludere ogni interesse personale privato dai rapporti nascenti in virtù del mandato di amministrazione, verso professionisti, imprese, fornitori di servizi o altro;

15) custodire il registro dell’anagrafe condominiale, il registro di contabilità, il registro di nomina/revoca degli amministratori e il registro dei verbali delle assemblee, fino alla revoca del mandato e trasmetterli senza indugio all’amministratore entrante;

16) gestire il condominio rispettando quanto statuito dalle norme della Legge 220/2012.

Amministratore di Condominio e Gestione Immobili